Amy Winehouse, furto in casa e linea di moda con il marchio Fred Perry

di isayblog4 Commenta

Erano solo una ventina di persone quelle con libero accesso alla casa di Amy Winehouse, amici e parenti, fra loro o qualcuno che a loro si è aggregato, ha rubato nell’abitazione a nord di Londra dell’artista prematuramente scomparsa il 23 luglio, tutta una serie di oggetti personali, libri di poesie, inediti, lettere; il padre Mitch è furioso ed ha denunciato il furto, non è da escludere che tutto venga messo in vendita sul mercato illecito, con la possibilità di guadagnare cifre esorbitanti. Forse non troveranno mai ri responsabile, di certo hanno sottratto un vero e proprio patrimonio. Pensate che per i biglietti del concerto di Amy Winehouse al Summer Festival di Lucca, poi annullato a causa del suo stato di salute, non sono stati chiesti i rimborsi che i fan avrebbero potuto restituire, sono stati in molti a preferire di tenerselo come ricordo.

Ma non è di questo di cui volevamo parlare, né dello spacciatore che va raccontando di aver accompagnato Amy Winehouse a fare “shopping” di droghe la sera precedente alla scomparsa a bordo di un taxi in giro per Londra. Neanche del film che Hollywood starebbe pensando di girare per ricordare la sua breve vita o di Lady Gaga che si autocandida per interpretare il suo idolo.

Quello di cui vogliamo raccontare è lo stile singolare di Amy Winehouse, un trucco molto pesante, una pettinatura cotonata che non si vedeva da decenni, avrebbe potuto sembrare piuttosto bislacca, in realtà ha fatto tendenza, ha fatto di lei una brava artista che sapeva distinguersi, oltre che tristemente per le vicende che l’hanno poi portata alla morte, a creare un suo stile particolare che è molto piaciuto al marchio di moda Fred Perry che da anni ormai veste gli artisti più importanti del Regno Unito.

Amy Winehouse aveva preparato una collezione con la Fred Perry che si ispirava al suo Back To Black, era pronta per essere lanciata, dopo la scomparsa il brand ha chiesto ed ottenuto il consenso del padre dell’artista di proseguire nel lancio della nuova linea, è convinto che sua figlia avrebbe voluto che le cose andassero così. Tutto il ricavato delle vendite sarà devoluto alla Fondazione Amy Winehouse. Il marchio Fred Perry si è impegnato a contribuire annualmente alla raccolta benefica a favore della fondazione.

Sembra che la sede della fondazione sarà nella casa in cui ha abitato Amy Winehouse in Camden Square. Presumibile pensare che le vendite andranno benissimo, basti pensare che le vendite dell’album hanno superato di gran lunga quelle di Vasco Rossi nella classifica Fimi, ci saranno migliaia di ragazze con la voglia di vestirsi come Amy Winehouse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>