Virginio Simonelli, testo nuovo singolo “La dipendenza”

di Blogger 1

È già in rotazione radiofonica il nuovo singolo di Virginio Simonelli, “La dipendenza”, scritto da Niccolò Agliardi, autore anche di altri brani cantati dell’artista conosciuto nella decima edizione di Amici, di cui è stato vincitore, e prima ancora nella categoria giovani del Festival di Sanremo, senza troppa fortuna.

Il singolo “La dipendenza” è il secondo estratto dal nuovo album di “Ovunque” Virginio Simonelli, uscito il 26 marzo contemporaneamente alla sua partecipazione ad Amici 11 nella categoria big. In questo brano il cantante punta al rock, segno evidente che sta maturando artisticamente. Peccato che sia uscito troppo presto dal talent show di Maria De Filippi che, come noto, è stato vinto da Alessandra Amoroso che a settembre farà un concerto gratuito all’Arena di Verona con l’amica Emma Marrone.

È lo stesso Virginio Simonelli che spiega il suo nuovo sinolo “La dipendenza”: “La cosa che sento quando suono La Dipendenza è l’esatto opposto, Indipendenza. Affermare la propria identità e farlo con la testa libera. Perchè ogni tanto tuffarsi fa stare bene. D’altronde la leggerezza è il contrario della superficialità.

Testo “La dipendenza” nuovo singolo Virginio Simonelli
Mi tufferò come vuoi tu
nel futuro che è arrivato
perché alla peggio si riderà
o diventerà passato.
Così mi sporco e mi fido di nuovo
dei miei quattro pensieri normali,
tu li hai presi per buoni all’inizio
io ho provato a cercarne migliori.
Mentre un raggio di sole
mi taglia la faccia un mio amico fa il tifo per te
Tu mi rubi una frase
e io allargo le braccia
e rimane un favore, soltanto un favore
che puoi fare per me.
Portami dov’è l’amore
senza dipendenza.
Toccami dov’è il piacere
senza dipendenza.
Il pericolo non c’è ,
il pericolo non è
non dormire se non dormi
ma inseguirti per salvarmi.
Allora tutto scivolerà
lasciando i giorni buoni,
come la pioggia ad agosto, grassa e pesante
sparisce nei tombini.
Ora allunga le mani in avanti
e poi muovi due passi da me
per vedermi per quello che sono
e non come una parte di te.
Che io possa godere
di un solo momento di quel soffio di felicità
del tuo bacio sugli occhi senza stare a contare
quanto tempo ci sta,
quanto tempo ci sta.
Portami dov’è l’amore
senza dipendenza
e toccami dov’è il piacere
senza la decenza.
Il pericolo non c’è ,
il pericolo non è
non dormire se non dormi
ma inseguirti per salvarmi.
E toccami dov’è l’amore
e portami dov’è il piacere.
Il pericolo non c’è ,
il pericolo non è
non dormire se non dormi
ma inseguirti per salvarmi.
E’ per questo che spengo la luce
sulle quattro battute finali.
E’ più forte la spinta d’amore
o il timore di essere soli?

Commenti (1)

  1. Questo nuovo singolo di Virginio è una poesia,basta leggere il testo per capirlo,e trovo che la sua voce e la sua interpretazione siano azzeccatissimi!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>