Festival di Sanremo 2011: la scaletta della serata dedicata all’Unità d’Italia

di Redazione Commenta

Sarà una bella serata quella del Festival di Sanremo 2011 dedicata alla celebrazione dei 150 anni dell’Unità d’Italia, anche se bisognerebbe che ci fosse questa unità per festeggiarla, ma tant’è, come si dice, “the show must go on”, dunque, andiamo avanti e godiamoci Roberto Benigni che ci racconterà la storia dell’Inno di Mameli alla modica cifra di 200 mila euro, per i quali non farà prove in teatro, arriverà, dirà quel che deve dire e se ne andrà.

Attesissimi anche i ripescaggi dei quattro nomi illustri eliminati dal Festival di Sanremo 2011, Anna Oxa, Anna Tatangelo, Al Bano e Patty Pravo che, durante la sua esibizione, ha avuto il suo picco di ascolti della serata. Per i giovani, passato il turno per Serena Abrami e Raphael Guallazzi, tocca a Roberto Amadè, Micaela Foti, Marco Menichini e Btwins superare il turno.

Questa sera i big del Festival di Sanremo 2011 canteranno i brani che sono parte integrante della storia della musica italiana. Vediamo la scaletta prevista:

Scaletta terza serata Festival di Sanremo 2011

Patty Pravo con tre coriste – “Mille lire al mese”
Modà con Emma Marrone – “Here’s to you” – La ballata di Sacco e Vanzetti”
Luca Madonia (dirige FRANCO BATTIATO) – “La notte dell’addio”
Giusy Ferreri – “Il cielo in una stanza”
La Crus “Parlami d’amore Mariù”
Anna Oxa – “O sole mio”
Tricarico con Toto Cutugno e Coro multietnico – “L’italiano”
Nathalie Giannitrapani – “Il mio canto libero”
Al Bano con Iannis Plutarchos e Theodossiou Dimitra – “Va pensiero”
Luca Barbarossa e Raquel Del Rosario – “Addio mia bella addio”
Roberto Vecchioni – “O surdato ’nnammurato”
Anna Tatangelo – “Mamma”
Max Pezzali con Arisa “Mamma mia dammi cento lire”
Davide Van De Sfross – “Viva l’Italia”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>