I DEPECHE MODE ARRIVANO CON LA LORO DELTA MACHINE!

di L. F. Commenta

L’attesa monta da tempo, fiumi (letteralmente) di fan italiani sono pronti ed eccitati all’idea di ammirare, live, una delle band cult dei nostri tempi. E finalmente ci siamo… il momento è arrivato! Giovedì 18 e sabato 20 luglio i Depeche Mode si esibiranno in Italia!

Credit: foto tratta dal sito fardrock.wordpress.com

Ci siamo! Dopo tanta trepidante attesa uno dei tour più attesi sbarca in Italia! Iniziato ufficialmente da Tel Aviv il 7 maggio, dopo un’anteprima in quel di Nizza, migliaia di fan italiani dei Depeche Mode potranno realizzare il loro sogno grazie alle due tappe estive: il 18 luglio a Milano, allo stadio di San Siro, e il 20 luglio a Roma, allo stadio Olimpico. Dopo queste due intense giornate la band tornerà a suonare dal vivo in Europa questo inverno, con una versione indoor del loro Delta Machine tour. Questa volta, in Italia, gli appuntamenti saranno concentrati nel mese di febbraio e ben tre saranno le date: il 18 a Torino, il 20 a Milano e il 2 a Bologna. Già da ora è possibile comprare i biglietti tramite il circuito Ticket One e nelle prevendite autorizzare.

Tante le sorprese che ci aspetteranno durante il concerto. Innanzitutto il palco, disegnato dall’amico Anton Corbjin, sarà sovrastato da un enorme triangolo senza base ad apertura Delta, con uno schermo gigante alle spalle del gruppo e altri due schermi ai lati per una visione totale.

In scaletta molte delle canzoni del nuovo album “Delta Machine” ma, naturalmente, verrà proposto il vasto e mitico repertorio della storica band che potrà attingere anche dagli altri 12 album pubblicati nel corso della loro carriera.

E proprio del loro tredicesimo album (“Delta Machine”, appunto), così ne parlano i diretti interessati durante un’intervista: “Abbiamo trascorso metà della nostra vita a suonare insieme”, dice Gore. “Arrivati a questo punto, conosciamo i nostri reciproci punti di forza e di debolezza, e sappiamo che insieme le cose funzionano molto bene. Abbiamo avuto i nostri alti e bassi, peraltro ampiamente documentati, ma ora sfruttiamo le nostre qualità, cosa che non sempre abbiamo fatto”. E continua… “Per la prima volta in assoluto abbiamo ascoltato i demo e ci è subito piaciuta la direzione complessiva delle canzoni, il più delle volte, quando iniziamo un album, abbiamo un pezzo che magari potrebbe andare molto bene, ma sperimentiamo altre strade per fare ancora meglio. Proviamo qualcosa come dieci approcci diversi, e in genere c’è anche quello reggae. Non funziona mai, ma ci proviamo sempre. Stavolta invece non è stato necessario”.

Dave Gahan, Martin Gore e Andy Fletcher affrontano la marcia live in ben 25 paesi europei per un totale di 34 concerti e un pubblico complessivo calcolato in oltre un milione e mezzo di spettatori. Poi porteranno il tour in Nord America. Noi non vediamo l’ora che sia già domani, per il primo appuntamento italiano!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>