BEYONCÉ: MAI SENZA LE MIE CURVE!

di L. F. Commenta

In una stagione in cui la parola “dieta” e “prova costume” sembrano ormai sulla bocca di tutti fa piacere sentire che c’è chi rivendica le proprie forme da esibire strizzata  in bikini mozzafiato. È il caso di Beyoncè, testimonial dei costumi da bagno per H&M (impossibile non saperlo visto che le gigantografie campeggiano nelle grandi città quasi dallo scorso Natale) che non ha apprezzato un uso un po’ troppo pesante di Photoshop!

Credit: foto tratta dal sito popstyle.ew.com
Credit: foto tratta dal sito popstyle.ew.com

Ormai tempo fa, l’amministratore delegato di H&M, Karl-Johan Persson, così spiegava a un giornalista la svolta curvy della nota azienda di abiti low-cost: “Dopo anni di modelle troppo magre ci voleva un cambiamento radicale, ben visibile! Per questo la scelta di puntare su Beyoncé, come testimonial per la nuova collezione Mare 2013, e sulla burrosa modella americana Jennie Runk per la linea H&M dedicata alle taglie dalla 46 in su. Ma tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare, per rimanere in tema, o peggio… Photoshop! Un autorevolissimo tabloid britannico, infatti, sostiene che, in realtà, il primo servizio fotografico realizzato per la campagna pubblicitaria di Beyoncé in bikini sia stato “aggiustato” da esperte mani del fotoritocco, per ridurre le eccessive rotondità della cantante. Ma non avevano fatto i conti con la protagonista che, piuttosto che sentirsi lusingata sì è sentita, al contrario, oltraggiata. La cantante è andata su tutte le furie perché una vera diva come lei non può tollerare una simile umiliazione (testuali parole riportate da persone vicine a Beyoncé). Si è così rifiutata di dare il via libera agli scatti incriminati e quelli di H&M sono stati costretti ad usare le immagini originali. A dir la verità, dall’entourage della cantante non ci sono conferme o smentite ufficiali ma un portavoce di H&M ha ammesso che “in effetti ci sono state delle discussioni a proposito delle foto che dovevano essere usate per la campagna” e che “gli scatti definitivi non sono stati manipolati”, assicurando però anche: “questo capita in ogni campagna promozionale” e che “alla fine il risultato ha soddisfatto sia noi che Beyoncé”.

In attesa di scoprire la verità (se mai ce ne dovesse essere bisogno) non ci resta che ammirare la splendida Beyoncè dai cartelloni pubblicitari che proprio “al naturale” non ci sembra (diciamo una cattiveria, lo sappiamo) ma che sicuramente fa la sua bella figura!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>