MADONNA, NOVELLA “RE MIDA”!

di L. F. Commenta

Ok, il suo ultimo album, “Mdna”, non è andato benissimo in quanto a vendite… ma Madonna, la regina del pop, non piange certo miseria, anzi! La biondissima e sempre in forma 54enne, grazie ai suoi 700 milioni di dollari depositati in banca è entrata, di diritto, nel prestigioso club dei più ricchi dello showbiz in compagnia di “pezzi da 90” come Spielberg, Gates e Winfrey. Mica male…

Credit: Getty Images

I conti in tasca a Madonna li ha fatti non il fisco ma il Women’s Wear Daily… lo staff della “ricerca” ha stimato che solo gli introiti del Mdna Tour (quasi sempre sold out a dispetto delle tante critiche) ha fatto incassare, alla signora Ciccone, ben 350 milioni di dollari! 350 milioni a cui aggiungere, poi, i 75 milioni derivanti dal merchandising e i 10 milioni ottenuti dai diritti TV e dalla vendita dei DVD! Ma questa è solo una goccia in mezzo di un oceano di guadagni della planetaria regina della musica pop la quale, oltre ad aver fiuto nel proporre e imporre la propria camaleontica e grintosa immagine, è anche una manager abilissima! Madonna, infatti, negli anni ha saputo diversificare i suoi investimenti con una serie di azzeccatissimi progetti imprenditoriali: dal profumo Truth or Dare (che le ha fruttato circa 60 milioni di dollari) alla linea di abbigliamento Material Girl (con un ricavo di circa 10 milioni di dollari). Ultima novità, e vista la sua passione per la forma fisica non poteva essere diversamente, l’apertura di diverse palestre Hard Candy, sparse in tutto il globo, Roma compresa. Palestre che si prospettano già trasformarsi in veri e propri “pozzi d’oro”. Da calcolare poi i contratti di sponsorizzazione e partnership. Insomma, la “material girl” ha tenuto fede al suo nome diventando, in breve, non solo la regina della musica ma anche una vera e propria “re mida”: quel che tocca trasforma in oro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>