Axl Rose dei Gun’s Roses, completamente cambiato, quasi irriconoscibile

di Blogger Commenta

Con il passare degli anni si cambia, spesso anche caratterialmente, ma i segni del tempo che trascorre si notano anche nel fisico. È il caso di Axl Rose, un tempo sex symbol, magro, fisico ben piantato, tanto da sentirsi quasi in dovere di fare sfoggio di tanta generosità di madre natura, esibendosi sul palco a torso nudo e pantaloncini ridotto al minimo sindacale per la decenza, di certo, un gran bel vedere. Per fortuna lo ha fatto in passato per la gioia delle tante fan, adesso per Axl Rose sarebbe impossibile, non avrebbe più niente da esibire con orgoglio, meglio sarebbe dire avrebbe troppo da far vedere.

In un recente concerto a Rio de Janeiro, Axl Rose il cantante dei Guns Roses è apparso completamente cambiato, del fisico asciutto di un tempo non c’è più traccia, al suo posto un fisico gonfio, affaticato, triplo mento che fa rimpiangere i vecchi tempi, costretto a mascherare la sua fisicità indossando ampi giubbotti che dovrebbero coprire ma, in realtà, ingombrano molto di più ed attirano maggiormente l’attenzione, se poi il colore è di un bel giallo sole, è ancor peggio.

La sua forma fisica non giova neanche alla sua voce, l’esibizione di Axl Rose non è certo stata delle migliori, ha stonato in più punti e ha spesso dimenticato le parole delle sue canzoni, come era normale che fosse, il pubblico presente non ne è rimasto soddisfatto, mai come in questi casi è impietoso, ma è anche vero che se paghi un biglietto per assistere ad un concerto, vuoi sentir cantare il tuo beniamino, i fischi sono quindi volati.

C’era già stato qualche segnale di allarme, infatti, ma per il leader di una delle più amate rock band di sempre si trattava solo di qualche chilo di troppo, adesso Axl Rose è davvero irriconoscibile e la cosa è inquietante, per una rockstar 49 anni non sono tanti, anzi, basta guardarsi intorno, suoi colleghi, a livello di Mick Jagger, che di anni ne ha 70 ed è in forma scintillante, nonostante il passare degli anni se la cavano benissimo.
Siamo quel che mangiamo, si dice, augurandoci che per Axl Rose si tratti solo di qualche prelibatezza in più e non di altro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>