X Factor 5, torna Simona Ventura, si riforma la coppia vincente con Morgan

di isayblog4 Commenta

Le prime due edizioni di X Factor, il talent show di Rai Due, avevano fatto registrare ascolti record, piacevano il conduttore di un nuovo forma che portava la musica sulla rete giovane in un nuovo modo ma, soprattutto, piaceva molto una coppia di giudici, sempre in discussione fra loro, grandi battibecchi e ascolti importanti, stiamo parlando di Simona Ventura e Morgan. Poi Simona Ventura aveva abbandonato e Morgan era stato cortesemente allontanato. Poi succede che X Factor trasloca su Sky Uno e la coppia felicemente si riforma.

È di queste ore, infatti, la notizia clamorosa che Simona Ventura abbia detto addio alla Rai ed abbia firmato un contratto con Sky Uno, la stessa che ha acquistato il format e che il prossimo autunno vedrà l’approdo di X Factor 5, da tempo confermato Morgan in veste di giudice, dietro il bancone ci sarà anche Simona Ventura, ne mancano ancora due, sono state annunciate anche molte novità che saranno ufficializzate fra qualche giorno.

Se ci sono ancora molti segreti per quanto riguarda i giudici di X Factor 5, ricordiamo che erano stati fatti numerosi nomi, fra cui Antonello Venditti, Renato Zero, Raffaella Carrà, Roberto Vecchioni, Elio, insomma, parecchi, sul conduttore non dovrebbero esserci molti dubbi, scontato che non sarà Francesco Facchinetti che non ha ottenuto il via libera dalla Rai e per altro legato alla conduzione del nuovo talent Star Academy, è stato fatto il nome di Alessandro Cattelan, volto già noto in televisione per essere stato vj di Mtv e collaboratore di Simona Ventura nell’ultima stagione televisiva a Quelli che il calcio. Smentita in modo tassativo, invece, la partecipazione di Asia Argento come giudice, ipotesi ventilata da Morgan nei giorni scorsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>