Festival di Sanremo 2011: il testo di “Amanda è libera” cantata da Al Bano

di Redazione 1

Spread the love

Al Bano è un habitué della manifestazione canora più ambita della musica leggera italiana, al Festival di Sanremo 2011 canterà “Amanda è libera”, un brano che l’artista ha voluto dedicare ad una prostituta uccisa nel marzo 2008 sulla provinciale nei pressi di Livorno. Al Bano è autore del brano con Berlincioni e Paoletti. Anche per lui, come tanti altri colleghi presenti alla kermesse canora, non è la prima volta che partecipa al Festival di Sanremo, è esattamente la quindicesima volta.

Nella serata dei duetti del Festival di Sanremo 2011 dovrebbe salire sul palco con Riccardo Scamarcio, in assenza di Michele Placido, impegnato sul set cinematografico.

Testo “Amanda è libera” – Al Bano

Nell’aria tiepida della periferia
Amanda è libera piena di fantasia
sembra più piccola degli anni che lei ha
curva come una virgola di una frase a metà
occhi che sognano giorni di libertà
una speranza che sembra un’eternità
branco di uomini ricchi d’infamità
promesse solite che Amanda non sa
Amanda è libera come una rondine
sopra le nuvole della sua ingenuità
Amanda è libera, serena e fragile
ora può ridere, è giusto alla sua età…
ora può vivere nella nuova realtà
Amanda è un «numero», l’han messa in regola
lungo l’asfalto che è nero di povertà
notti di Venere, piene di oscenità
giorni di cenere senza più dignità
Amanda è libera dentro una lacrima
che bagna l’anima e la sua ingenuità
Amanda è libera solo nell’anima
dentro una macchina che più strade non ha
Amanda è immobile sembra sorridere
a chi si ferma lì chiedendosi: PERCHE’?
Amanda è un angelo che amava vivere
Amanda è un angelo di un volo a metà
Amanda è un angelo che amava vivere
Amanda è un angelo di un volo a metà.

Commenti (1)

  1. SANREMO 2011 al minimo sindacale e tutto già visto: Un Morandi imbarazzante più simile ad un lacchè (finto giovane) che ad un presentatore. Tralascio i comment per le due “ragazze” pagate solo per fare le belle statuine. Appunto negativo per i due squinternati Luca e Paolo, io non amo Berlusconi ma quella cazzata della pantomima di “Ti sputtanerò” se la potevano risparmiare, Un Sanremo sottotono e poverissimo di contenuti, vorremmo non vederlo più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>