ORNELLA VANONI: IO MI FERMO QUI!

di L. F. Commenta

Anticipato dal primo singolo in radio “Basta Poco”, il 10 settembre esce “METICCI” (IO MI FERMO QUI), il nuovo album di inediti di ORNELLA VANONI, pubblicato da Sony Music.

Credit: foto concessa dall’ufficio stampa Parole & Dintorni

Meticci” (Io mi fermo qui) arriva a 6 anni da “Una bellissima ragazza” (2007), ultimo disco di inediti di Ornella Vanoni, e a 3 anni dal doppio album dal vivo “Live al Blue Note” (2010). L’album, prodotto da Mario Lavezzi, che ha scritto anche il primo singolo “Basta Poco”, vanta grandi collaborazioni: da Franco Battiato al rapper senegalese Badara Seck, da Nada a Roberto Pacco, da Gabriele Semeraro al giovane cantautore siciliano Lorenzo Vizzini, che ha scritto le musiche e, a quattro mani con Ornella Vanoni, i testi di 8 dei 13 brani contenuti nel disco. Questa la tracklist di “Meticci” (Io mi fermo qui): “Basta poco”, “La donna dai capelli blu mare”, “Meticci”, “Dalla tua vita”, “Il bambino sperduto”, “Non è questa casa mia”, “Terra nera”, “Il fiume”, “Che vitalità”, “Costruzione”, “4 marzo ’43”, “Aurora”, “Di passaggio”.

Da notare, tra le tracce compare anche un omaggio a Lucio Dalla: “4 marzo ’43” è, infatti, la data di nascita dell’artista bolognese scomparso il 1° marzo del 2012.

Intensissimi i testi come: “Gli occhi dei bambini sanno raccontare storie / di terre lontane senza nome / occhi che hanno visto la miseria della vita / ne portano il peso tra le dita”. Questo canta Ornella Vanoni nel primo singolo “Basta Poco”, brano ricco di influenze musicali di culture lontane che racconta le gioie dei bambini che non possiedono niente: “Basta poco, una storia, un pallone e anche un fuoco / per sognare un po’”.

Il 10 settembre, quindi appuntamento da non perdere con una delle regine della musica italiana!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>