Emma Marrone, testo e audio nuovo singolo “Maledetto quel giorno”

di Blogger Commenta

É già in rotazione radiofonica il nuovo singolo di Emma Marrone, “Maledetto quel giorno”, estratto dall’album “Sarò Libera”, nelle classifiche di vendita ufficiali da quasi un anno, mantenendosi nei primissimi posti, pare anche che non abbia nessuna intenzione di tornare indietro.

Il tormentone estivo di Emma Marrone è stato sicuramente “Cercavo amore”, un enorme successo, sembrava scritto appositamente per il difficile momento che stava vivendo in quei mesi, nato, in realtà, in tempi non sospetti. “Maledetto quel giorno” è il terzo estratto da “Sarò Libera”, certificato disco multiplatino.

L’ultima tappa del tour estivo di Emma Marrone sarà a Moncalieri, a Piazza del Mercato, per la sedicesima edizione del festival “Ritmika 2012”. Dall’8 al 10 ottobre sarà in Inghilterra per il “Puglia Sounds in London”, tre giorni di full immersion nella musica italiana all’estero. Per la cantante salentina sarà un’ottima occasione per farsi conoscere anche oltre confine. L’11 novembre, invece, Emma Marrone sarà al Polo fieristico a Morbegno, in provincia di Sondrio e l’1 dicembre a Genova. E chissà se poi prenderà la famosa pausa di riflessione ampiamente annunciata.

Tornando al nuovo singolo di Emma Marrone, “Maledetto quel giorno” è anche la colonna sonora dello spot pubblicitario della Hyundai I20 SoundEdition, ancora una volta la sua musica è legata al mondo delle quattro ruote.

Testo nuovo singolo “Maledetto quel giorno” di Emma Marrone
Guarda che temporale
un giorno da raffreddore, dove sei?
che sono ancora ad aspettarti.
come l’anestetico artificiale
faccio finta di non sentire
fino a che mi addormento non resta più niente.
la gente torna da lavorare
si fa compagnia col televisore
e a tuo modo la mia compagnia sei tu,
quanto mi capita di sbagliare
sempre vicina all’imperfezione
quanto mi manchi, quanto, quanto mi manchi.
Non credevo di starci male,
maledetto quel giorno al mare
che ti ho visto passare,
guardarmi,
il destino in un attimo ci ha fregati,
impossibile da trattenere,
come il mare dentro a un bicchiere,
irruente passione per cui in un istante
è sbocciato un eterno amore
ma di eterno non aveva niente,
il nostro amore, maledetto quel giorno.
Senti che confusione
sarebbe un giorno da festeggiare, dove sei?
che passo il tempo ad immaginarti.
è una parentesi estemporanea,
faccio finta di non capire
fino a che mi accontento non sento più niente,
la gente stanca di lavorare
si mette allegria col televisore
e a tuo modo la mia allegria sei tu.
quanto mi capita di sbagliare
sempre vicina all’imperfezione
quanto mi manchi, quanto, quanto mi manchi.
Non credevo di starci male,
maledetto quel giorno al mare
che ti ho visto passare,
guardarmi, il destino in un attimo
ci ha fregati,
impossibile da trattenere,
come il mare dentro a un bicchiere,
irruente passione per cui in un istante è sbocciato
un eterno amore ma di eterno non aveva niente,
il nostro amore, maledetto quel giorno.
ma di eterno non aveva niente
la nostra storia maledetto quel giorno.
Non credevo di starci male,
maledetto quel giorno al mare
che ti ho visto passare,
guardarmi, il destino in un attimo
ci ha fregati,
impossibile da trattenere,
come il mare dentro a un bicchiere,
irruente passione per cui in un istante è sbocciato
un eterno amore
ma di eterno non aveva niente,
il nostro amore, maledetto quel giorno
ma di eterno non aveva niente
la nostra storia maledetto quel giorno
ma di eterno non aveva niente,
il nostro amore, maledetto quel giorno
ma di eterno non aveva niente
la nostra storia maledetto quel giorno.

Audio nuovo singolo “Maledetto quel giorno” di Emma Marrone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>