Checco Zalone, testo e audio del nuovo singolo “La cacada”

di isayblog4 Commenta

Sta davvero spopolando il nuovo singolo di Checco Zalone, “La Cacada”, nei primissimo posti della Classifica ufficiale di vendita Fimi, primo nella Classifica iTunes dei brani più scaricati, un brano che rispecchia lo stile del comico pugliese, irriverente, ironico, che parla dell’attuale crisi italiana e delle tasse che stanno tartassando gli italiani, manca forse quella sull’aria che respiriamo, il resto, è tassato.

In un periodo in cui i tormentoni sono prevalentemente brasiliani, vedi Michel Telò e Gusttavo Lima, Checco Zalone aggiunge al suo un tocco di brasiliano ed ecco il pranzo servito su un piatto d’argento dell’estate in arrivo, fin troppo facile per lui mettere in musica quel che pensano gli italiano ne “La Cacada”.

Dai tempi di “Siamo una squadra fortissimi”, che con sarcasmo raccontava dell’inchiesta Calcioscommesse esplosa appena prima dei Mondiali di Calcio a Berlino, le cose non sono cambiate in Italia, anzi si sono aggravate. Ma il clima è ormai estivo, c’è il profumo del mare che gli italiani assaporeranno in vacanze mordi e fuggi, ma c’è spazio per ballare in spiaggia e dimenticare per qualche momento la crisi. Del resto si dice “canta che ti passa”. Almeno proviamoci.

Testo “La Cacada” – Checco Zalone
Arriba arriba arriba…
bueno estate è arivada
te presiento la nueva ballada
ha un ritmo davvero originale
ed è la prima a sfuendo sociale
porque io penso che è necesario
fare qualcosa por le casse dell’Erario
e voglio dire a ragazzi e alle ragazze
bisogna pagare le tasse
si tiene la barca (va dichiarada)
la robba de marca (va dichiarada)
la macchina de lusso (va dichiarada)
la dinera dell’incasso (va dichiarada)
la cuenta in svizzera (va dichiarada)
la vacanza esotica (va dichiarada)
e dice sta canzone tu l’hai dichiarada ?
siiii
E’ una cacata
dichiarada
si te gusta la serata
ma te manca la moneda
non sentirte disperada
vuoi ballare
La Cacada!
(e como se balla sta cacada)
una mano alla cintura
una mano alla cerniera
la mutanda va calata
e te parte
La Cacada
Esta è l’estate dell’austerità
e por chi il significado non lo sa
io espiego in modo claro il consetto
è un estate a culo stretto
se avevi la ferrari fatte la panda
se avevi la villa al mare fatte la tienda
se avevi lo yacht fatte il gommone
se avevi la mignotta fatte un raspone
e si stai male che non mangi caviale
io te consiglio la prugna candida
por la flexibilità in uscita
se si stada lisenciata
se hai la casa pignorada
a l’ufficio dell’entrata
puoi bailare
La Cacada
Checco Zalone
una mano alla cintura
una mano alla fattura
che poi viene scaricada
proprio como
La Cacada
si la tassa l’hai pagada
con l’aliquota aumentata
tu te sienti liberada
proprio como
la cacada!!!

Audio La cacada – Checco Zalone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>