PEPSI PASSA IL MICROFONO!

di L. F. Commenta

“Passa il microfono” è il titolo del nuovo brano cantato da Moreno, Clementino, Shade e Fred De Palma, con il contributo artistico del King del Rap Marracash. Pepsi ha grande fiducia nei giovani e crede nel loro potenziale, per questo motivo ha deciso di finanziare questo progetto per dare voce al talento di quattro artisti emergenti della scena hip hop italiana, offrendo loro un “palcoscenico privilegiato”.

Credit: Foto tratta dal sito max.gazzetta.it
Credit: Foto tratta dal sito max.gazzetta.it

Passa il microfono” rappresenta per Pepsi un’iniziativa unica, attraverso la quale vuole comunicare in maniera diretta e innovativa i valori del nuovo posizionamento globale “Live for Now”, un vero e proprio imperativo alla vita, che racchiude nel claim “Tutta l’emozione di un attimo” la promessa che il brand vuole fare ai suoi consumatori: vivere al massimo gli istanti della vita meritevoli di essere ricordati.

“Passa il microfono” non è una semplice canzone, ma è anche uno “strumento di comunicazione” unico attraverso il quale Pepsi vuole farsi portavoce dei valori che stanno a cuore ai giovani, offrendo loro l’opportunità di vivere un’esperienza da protagonisti insieme ai nuovi talenti della musica hip hop. Infatti, a fino al 26 agosto, Pepsi invita gli appassionati di musica hip hop a sfidarsi a colpi di rime e di freestyle, coinvolgendoli direttamente nella creazione di una strofa di “Passa il microfono”. Partecipare all’iniziativa è semplice: gli utenti dovranno collegarsi al sito www.pepsibeat.it e registrare o caricare un video in cui cantano la propria strofa sulla base della canzone.

I 20 video più votati dagli utenti saranno sottoposti all’insindacabile giudizio di una giuria tecnica, che sceglierà l’aspirante rapper che si sarà distinto per la propria bravura. Il vincitore del premio finale si esibirà sul palco dell’Hip Hop BDay Night a Milano il 24 settembre, insieme a Moreno, Clementino, Shade e Fred De Palma. Inoltre, i giurati selezioneranno i 5 utenti che avranno accesso alla manifestazione attraverso un’esperienza VIP.

“Siamo decisamente soddisfatti di questa operazione – commenta Barbara Colombo, CSD Senior Brand Manager di PepsiCo Beverages Italia – Con il progetto “Passa il microfono” Pepsi ha voluto dare voce al talento e alla creatività di quattro giovani artisti attraverso un’iniziativa innovativa e unica nel suo genere, perfettamente in linea con i valori e la nuova filosofia del Brand che vuole rendere i giovani protagonisti di esperienze uniche”

 

E intanto… divertiamoci con il testo di “Passa il microfono” del mitico Moreno!

Check this out!

M-O-R-E-N-O, Mo-Mo-Moreno!

Fred de Palma, bella Moreno, bella Shade, bella Cleme

Passa il mic a me, passa il mic, passa il mic a me, passa il mic, che t’incendio l’atmosfera in un attimo, come chi passa da miseria ad un attico

passa il mic a me, passa il mic, passa il mic a me, passa il mic, se tu dai forfait non ti biasimo, rapido, carico, il flow è da panico

M: Sopra la traccia tiro un’altra bomba carta.

Scatta, senti la mia voce come gratta, graffia, il flow t’annaffia, chiudo l’ennesima barra, te chiudimi la patta e basta, hasta la vista, un’armata tipo Serse, anche se si perde non mi serve niente niente. Moreno sempre vero o vero siempre, compriende? Chi non ha un quoziente da un attimo fuggente. Cin cin, si brinda a queste skills. Sete di Pepsi Beat sulla produzione dei Medeline. Vedi qui, se mi dai corda ci faccio un ring. Senza averi, ma con i poteri come Misfits. Resta da dirvi, dalla prima volta che ho visto il rap ho avuto l’imprinting. Posso capirvi, da allora siete tristi, fate fischi e dissing, ma ve li rimando come un frisbee.

Passa il mic a me, passa il mic, passa il mic a me, passa il mic, che t’incendio l’atmosfera in un attimo, come chi passa da miseria ad un attico

passa il mic a me, passa il mic, passa il mic a me, passa il mic, se tu dai forfait non ti biasimo, rapido, carico, il flow è da panico

C: La base che bevo come un sorso di Pepsi.

Siamo MC, con o senza testi. Direttamente dall’Italia la I.E.N.A. Clemente e il microfono s’infiamma, collego omega e gamma. Scusi lei va da Rapstar con la clava, mentalità primitiva, sete brucia tipo lava. Qui si gioca chi arriva per primo e prima chi si sfoga e la gola poi si rovina. In un attimo accelera il battito, la testa scoppia come lei, quando la agito. Faccio l’ABC con la lingua di questa lattina, esce il tuo nome. Svolto anche questa mattina.

Passa il mic a me, passa il mic, passa il mic a me, passa il mic, che t’incendio l’atmosfera in un attimo, come chi passa da miseria ad un attico

passa il mic a me, passa il mic, passa il mic a me, passa il mic, se tu dai forfait non ti biasimo, rapido, carico, il flow è da panico

 

FDP: F.D.P. inside. Se io entro nella traccia tu non ci stai (ci stai!) Sei bravo a parlare ma zero freestyle, zero rime zero like, il tuo nome è Michael Mic. F.D.P., il flow è da panico. Hai perso tempo, girati e raccogli l’attimo. E bevo coi tuoi pezzi per potermeli scordare, neanche il navigatore ti dice che puoi svoltare. Ehi frate’ ascolta me, senti quanta fotta ha Fred. Non trovi la svolta, man? Prenditi uno Svoltaren. E mi passi il pezzo per sapere il mio commento, paga il biglietto per vedere il mio sconcerto. E anche se ancora non ho i numeri di certi, con il micro faccio i numeri vincenti. E se sai solo insultare cosa vuoi che ti dica? Vai da un chirurgo plastico e rifatti una vita.

Passa il mic a me, passa il mic, passa il mic a me, passa il mic, che t’incendio l’atmosfera in un attimo, come chi passa da miseria ad un attico

passa il mic a me, passa il mic, passa il mic a me, passa il mic, se tu dai forfait non ti biasimo, rapido, carico, il flow è da panico

S: Scusate il ritardo, ero distratto, passami il microfono e stai pronto all’impatto. L’ultima volta che a una gara mi hanno detto “ti batto” il finale è stato più drammatico di Tim Burton. Conta se ci arrivi qui, non quanto corri. Dici cose intelligenti, sì, quando dormi. Dietro a ogni mia rima c’è solo un’altra rima, man, come i pugni nella barba di Chuck Norris. Guarda il cielo, amore mio, ridono, ma non è dio. Vedo il bicchiere mezzo pieno, sì, ma non è il mio. In un paese che ti manda al manicomio c’è più sentimento in un divorzio che in un matrimonio. Guardami, guardati, vattene. Medeline, sopra il beat, levati, grazie man. Le cose posso sognarle solo tu invece sognartele. Ti passo il micro se mi vuoi provare a battere. Ciao.

Passa il mic a me, passa il mic, passa il mic a me, passa il mic, che t’incendio l’atmosfera in un attimo, come chi passa da miseria ad un attico

passa il mic a me, passa il mic, passa il mic a me, passa il mic, se tu dai forfait non ti biasimo, rapido, carico, il flow è da panico

Check this out!

Passa il mic, passa il mic. Passami da bere, no? C’ho sete! Bella raga.

Clementino sulla base, bum, ba!

Check this out!

Bella Moreno, Shade, Fred, passate ‘sto microfono. Guagliù! Pass the mic! Yessa. Italian Rapper.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>