LADY GAGA, UNA VERA “ARTPOP”!

di L. F. Commenta

Lady Gaga, finalmente, torna in pista! Nel mentre siamo tutti in attesa di “ArtPop”, ammiriamo le sue nuove foto hot e veniamo a sapere che…

Credit: foto tratte dal sito ufficiale di Lady Gaga

Dopo essersi mostrata completamente nuda sulla copertina di “V Magazine, ecco di nuovo Lady Gaga come mamma l’ha fatta, su un divano iper-tecnologico, per la prima foto promozionale del lancio di “ArtPop“, che uscirà in autunno. La regina del pop ha twittato un’immagine creata appositamente per la copertina del nuovo singolo “Applause” in uscita il 19 agosto. Lo scatto, che proviene dal videoclip girato a Los Angeles e diretto dai famosi fotografi di moda Inez van Lamsweerde e Vinoodh Matadin, presenta la cantante in un insolito makeup sbavato. Sul sito ufficiale di Lady Gaga, poi, si potranno scoprire giorno per giorno tutti i i dettagli del nuovo album, tra cui le collaborazioni con il regista Robert Wilson e gli artisti Marina Abramovic e Jeff Koons. La cantante presenterà poi dal vivo l’inedito il 25 agosto a Brooklyn, durante gli Mtv Video Music Awards. “Mother Monster“, infatti, si esibirà in una performance che segnerà il suo ritorno ufficiale sulle scene e presenterà il nuovo album. Ma non c’è solo la gloria nella non noiosissima vita (immaginiamo noi) della cantante… Qualcuno, infatti, ha il dente avvelenato contro Lady Gaga tanto da aver appena ricevuto accuse piuttosto gravi da parte di un ex membro del suo staff che, pur restando anonimo, ha aperto il suo cuore al britannico The Sun non risparmiando dettagli al vetriolo su come sia lavorare per una star del calibro di Lady Germanotta. Per ora, Gaga, pare non abbia reagito a tali provocazioni. Ma veniamo alle dichiarazioni della fonte anonima: “Lei offre tutto il suo supporto ai fan, che chiama Monsters, ma è lei il vero mostro. Una volta se l’è presa con una ragazza dello staff, umiliandola davanti a tutti, al punto che eravamo terrorizzati e nessuno ha più osato dire nulla.”. Come se non bastasse, la stessa fonte (non sappiamo quanto attendibile, va detto per amor di cronaca!) rivela che l’interprete di “Born This Way” avrebbe uno spiccato debole per il sesso maschile e che la madre tenda a incoraggiare certi suoi capricci e manie: “Lady Gaga è letteralmente ossessionata dagli uomini, le piace il sesso strano e ha dedicato dei brani ai suoi ex. E’ strana nel privato come lo è sul palco, al punto che neppure sua madre la chiama più con il suo nome originale, ma la chiama Lady Gaga.”.

Insomma, non sappiamo se quel che è stato rivelato sia vero o meno ma possiamo, invece, mettere la mano sul foco sul fatto che la nostra Lady Gaga domini la classifica delle celebrità più pagate degli ultimi 12 mesi. Stando ai calcoli effettuati dalla rivista Forbes, la cantante 27enne avrebbe incassato la bellezza di 80 milioni di dollari dal giugno 2012 al giugno 2013. Per capirci, si tratta di una cifra intorno ai 60 milioni di euro. Per Stefani Joanne Angelina Germanotta è una riconferma dell’adorazione che il pubblico nutre nei suoi confronti. Gran parte dei suoi introiti sono legati al “Born This Way Ball Tour”, una lunga serie di date che l’ha portato in giro per i cinque continenti ed ha incassato la bellezza di 180 milioni di dollari. E Se non ci fosse stata l’interruzione improvvisa della tournée a causa di un problema all’anca, Lady Gaga avrebbe incassato ancora di più… Già!

Questa comunque, la lista completa stilata, così, tanto per togliervi qualsiasi curiosità:

1 Lady Gaga – 80 milioni di dollari

2. Justin Bieber – 58 milioni di dollari

3. Taylor Swift – 55 milioni di dollari

4. Calvin Harris – 46 milioni di dollari

5. Rihanna – 43 milioni di dollari

6. Katy Perry – 39 milioni di dollari

7. Jennifer Lawrence – 26 milioni di dollari

8. Adele – 25 milioni di dollari

9. Kristen Stewart – 22 milioni di dollari

10.Taylor Lautner – 22 milioni di dollari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>