Negramaro, testo del nuovo singolo “Ti è mai successo?”

di Blogger Commenta

negramaro-testo-nuovo-singolo-ti-è-mai-successo

Tornano i Negramaro con il nuovo singolo “Ti è mai successo”, che sarà in rotazione radiofonica da venerdì 21 settembre. C’è anche la possibilità di scaricare in digital download sempre da domani. Il brano fa da apripista alla prima raccolta della band salentina che uscirà nelle prossime settimane. Ad annunciarlo è stato il leader dei Negramaro, Giuliano Sangiorgi, dalla pagina Facebook.

Proprio lui ha reso pubblica anche la copertina di “Ti è mai successo”, Radio 105 lo ha trasmesso in anteprima. In rete è possibile rintracciare l’audio, per il testo ci ha pensato Giuliano Sangiorgi a pubblicarlo. Dppo il grande successo che ha ottenuto l’ultimo album dei Negramaro, “Casa 69”, ancora nelle classifiche di vendita, si prepara a ripetere lo stesso successo con il prossimo album.

In attesa di rivedere i Negramaro al concerto benefico Italia loves Emilia, per il quale mancano ormai una manciata di ore (22 settembre), Giuliano Sangiorgi debutterà in veste di scrittore, pubblicherà, infatti, il suo primo romanzo “Lo spacciatore di carne”, edito da Einaudi, in uscita a Natale.

Testo nuovo singolo “Ti è mai successo?” dei Negramaro
Ti è mai successo di sentirti al centro
al centro di ogni cosa
al centro di quest’universo
e mentre il mondo gira
lascialo girare
che tanto pensi
di esser l’unico a poterlo fare
sei così al centro
che se vuoi lo puoi anche fermare
cambiarne il senso
della direzione per tornare
nei luoghi e il tempo
in cui hai perso ali, sogni e cuore
a me è successo
e ora so volare
ti è mai successo di sentirti altrove
i piedi fermi a terra
e l’anima leggera andare
andare via lontano e oltre
dove immaginare
non ha più limiti
hai un nuovo mondo da inventare
sei così altrove
che non riesci neanche più a tornare
ma non ti importa
perché è troppo bello da restare
nei luoghi e il tempo
in cui hai trovato ali, sogni e cuore
a me è successo
e ora so viaggiare
oltre
questa stupida rabbia per niente
oltre l’odio che sputa la gente
sulla vita che è meno importante
di tutto l’orgoglio
che non serve a niente
oltre i muri e i confini del mondo
verso un cielo più alto e profondo
delle cose che ognuno rincorre
e non se ne accorge
che non sono niente
ti è mai successo di guardare il mare
fissare un punto all’orizzonte e dire:
” è questo il modo in cui vorrei scappare
andando avanti sempre avanti senza mai arrivare ”
in fondo in fondo è questo il senso del nostro vagare
felicità è qualcosa da cercare senza mai trovare
gettarsi in acqua e non temere di annegare
a me è successo
e ora so volare
oltre
questa stupida rabbia per niente
oltre l’odio che sputa la gente
sulla vita che è meno importante
di tutto l’ orgoglio
che non serve a niente
oltre i muri e i confini del mondo
verso un cielo più alto e profondo
delle cose che ognuno rincorre
e non se ne accorge
che non sono niente
ti è mai successo di voler tornare
a tutto quello che credevi fosse da fuggire
e non sapere proprio come fare
ci fosse almeno un modo uno per ricominciare
pensare in fondo che non era così male
che amore è se non hai niente più da odiare
restare in bilico è meglio che cadere
a me è successo e ora so restare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>