Amici 11, vince Gerardo Pulli, fra i big eliminato Antonino Spadaccino

di isayblog4 Commenta

Dalla prima finale di Amici 11, ne sono usciti un vincitore ed un vinto, il vincitore della categoria giovani è stato Gerardo Pulli, e non certo per chiaroveggenza, la sua vittoria era scontata, quasi fin dalla sua ammissione alla scuola. Purtroppo fra i big è stato Antonino Spadaccino a dover lasciare il talent di Maria De Filippi, fra le lacrime ha salutato tutti, l’augurio per lui è che continui il suo successo nelle vendite del nuovo album, approdato nelle classifiche ufficiali di vendita Fimi, e del singolo scritto per lui da Emma Marrone.

La sfida finale dei big è per questa sera, in gara rimangono Marco Carta, il superfavorito, Emma Marrone, Alessandra Amoroso ed Annalisa Scarrone, incredula di essere ancora in gara. Per la prima volta abbiamo visto Marco Carta con le lacrime agli occhi, sicuramente l’emozione per aver ricevuto, anche questo per la prima volta, i complimenti dai giornalisti che lo hanno quasi massacrato in quasi tutto il serale. Gli è stato riconosciuto di essere maturato rispetto alla prima edizione alla quale ha partecipato, ha saputo affrontare anche le critiche senza creare polemiche.

L’apertura della puntata è stata ad effetto, Maria De Filippi entra dal fondo dell’Arena di Verona gremita fino all’inverosimile, lei stringeva mani con in sottofondo la sua stessa voce registrata che ringraziava per la fedeltà al suo talent show e, soprattutto, sottolineava l’importanza dei giovani, nonostante tutti si scaglino contro di loro, dalla stampa allo Stato.

I giovani finalisti di Amici 11 duettano con Alex Britti (Carlo), Roberto Vecchioni (Gerardo Pulli), Francesco Renga (Ottavio). La prima sfida è fra Carlo e Ottavio, quest’ultimo vince con uno stretto margine, 49 a 51 per cento, ma dovrà vedersela con la popolarità del cantautore dagli occhi di ghiaccio ed un caratterino decisamente difficile e controverso. I giornalisti esprimo il loro giudizio su Carlo e Ottavio, il primo è trasparente, canta quel che sente, il secondo è troppo americanizzato ed impostato ma, dicono, è nato per il palcoscenico.

È Gerardo Pulli a vincere con il suo filo di voce, non ha vinto certo il bel canto, ma il personaggio, il classico bello e maledetto che piace tanto. Una voce che quasi non si sente tanto che, nel duetto con Roberto Vecchioni, ha dovuto contenere la potenza della sua voce per non sovrastare quella del talentuoso. Il particolare non sfugge a Maria De Filippi che lo ringrazia per aver lasciato spazio ai giovani.

È davvero spontanea la reazione di Mara Maionchi, esulta con le braccia al cielo, la produttrice lo ha scelto fin dal primo momento, lo ha difeso oltre ogni limite, contro tutto e tutti, soprattutto da Grazia Di Michele che ha tentato in ogni modo di fargli lasciare la scuola. Gli ha fatto fare sfide con chiunque, ha messo in dubbio il suo banco, ma non è riuscita a fare nulla. Mara Maionchi è andata ad abbracciare urlando il suo pupillo. Ci ha creduto ed è riuscita a portarlo alla vittoria, pur non risparmiando le critiche.

Mara Maionchi rimane la migliore, pane al pane e vino al vino, senza riserve, linguaggio molto colorito. Bisognerà solo vedere se Gerardo Pulli, passato il momento di clamore di Amici 11, riuscirà a farsi strada nel mondo della musica, considerando che, scegliendo di fare la professione di cantante, bisognerebbe avere anche la voce. In lui dobbiamo proprio andare a cercarla, altrimenti non si sente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>