Amici 11, Alessia deve abbandonare la scuola

di Blogger Commenta

Gli insegnanti di Amici 11 hanno, a differenza delle altre edizioni, la possibilità di ritornare sui propri passi se si accorgono che gli alunni scelti non hanno le capacità di partecipare al talent show, il talento solo non basta, ci vuole disciplina e voglia di applicarsi davvero. Ed è anche un modo come un altro per tenere i ragazzi sempre sulla corda, perche non diano mai nulla per scontato. Tutto questo è successo ad Alessia che, entrata ad Amici 11, anche aiutata molto da Rudy Zerbi, credeva di aver raggiunto il suo obiettivo, a sceglierla erata stata Grazia Di Michele.

Forse per questo Alessia si era lasciata un po’ andare, più presa dall’esperienza che stava vivendo che per il motivo per il quale era entrata ad Amici 11, incostante nello studio, ma anche molto apprensiva, con poca capacità di concentrazione. Grazia Di Michele ha messo un machiavellico conta errori che ne ha totalizzati 19 in un solo brano, ragion per cui l’insegnante decide di darle un’ultima possibilità, una settimana per imparare a cantare perfettamente “Gli uomini non cambiano” di Mia Martini, affiancata dal coach Antonio Galbiati, intanto apre un casting per trovare la sostituta.

Le toglie la tuta gialla, ed è già un bel colpo psicologico, Alessia vede tutti i ragazzi che vanno a sostenere il provino ad Amici 11, si sente schiacciata e, in tutto questo, è difficile concentrarsi. Ma quel che la fa più soffrire, è l’essere stata abbandonata dai compagni, in primis il saputello Carlo che è perfettamente d’accordo con l’insegnante, quel che è peggio che della stessa opinione erano in 21, ballerini compresi, lui si sente un po’ il leader.

L’atteggiamento non piace a Maria De Filippi, convinta che nessuno di loro sia nelle condizioni di giudicare così aspramente e lancia l’idea di mettere anche per le loro esibizioni un conta errori, per vedere se sono davvero così bravi come credono di essere. Va anche detto che Grazia Di Michele non l’ha più ascoltata, fidandosi completamente del parere di Galbiati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>