Morgan irrefrenabile, spara a zero sul Festival di Sanremo, guarda il video

di isayblog4 1

L’ ex cantante dei Bluvertigo è sempre stato un po’ fuori dalle righe, piuttosto strampalato, sempre contro tutti, polemico, ed aggiungete voi quel che più vi piace, di chi stiamo parlando ? Di Morgan, naturalmente ! Va anche detto che come Morgan in pochi conoscono la musica così a fondo, a parte questo, sulla questione del Festival di Sanremo non si sta risparmiando neanche un po’.

Morgan ne ha per tutti, dopo la sua eliminazione alFestival di Sanremo dove in qualche modo esserne un protagonista e, diciamolo, ci sta riuscendo alla perfezione, quasi si sta parlando più di lui che degli altri artisti.

In una intervista che Morgan ha rilasciato a Monica Setta al programma di Rai Due Il fatto del giorno ha dichiarato: “In un festival di regime non potevo esserci, ero troppo pesante. Ci tenevo ad andare per la questione musicale”.

Gli artisti che salva del Festival di Sanremo si contano sulle dita di una mano ed avanzano anche: “Enrico Ruggeri, Irene Grandi, Malika Ayane e Marco (Mengoni) perchè il pezzo l’ ho scritto io … potevano anche avvertirmi comunque”.

Non ha risparmiato neanche gli orchestrali del Festival di Sanremo ed per la gran bagarre che hanno inscenato nell’ ultima serata, Morgan dice la sua: “Non avrei fatto un atto violento, di sberleffo sì. Gli orchestrali hanno fatto veramente bene. Questo è per me il dettaglio più importante. L’ orchestra amava tantissimo la mia canzone, ad esempio, perchè era stata scritta per un’ idea sinfonica”.

Che altro dire ? Guardiamoci la video opinione di Morgan a proposito del televoto e del principe.

Video Morgan dice la sua sul Festival di Sanremo

Commenti (1)

  1. Questo video, è molto bello , poichè parla di un cantante che solo adesso conosco , prima d’allora non l’ho mai sentito. Il cantante di Bulbertigo , è sempre stato strampallato, e un bizzarro, così come Renato Zero. Mi sembra che abbiano lo stesso genere. Comunque è anche pangh. Dal vestiario sembra piuttoisto pang. Dal nome è soprattutto un grande letterato, critico italiano….. L’artista parla di un orchestra con tanti orchestrali e molti direttori di orchestra che cadono come salami affumicati , per averne uno solo per assoluto. Questa era la tradizione di un presentare di quel tempo……. quindi è anche presentatore…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>