Ron e gli Yres parlano della loro esclusione a Sanremo

di Blogger 1

 Parlano altri due esclusi dalla gara dei Big, il primo è Ron che non polemizza: “Non hanno accettato il mio brano a Sanremo? Pazienza, non è da Sanremo che dipende la carriera di un cantante: il Festival, oggi, è solo un ottimo veicolo promozionale in un momento difficile per le case discografiche”.
Anche gli Yres si erano proposti con il loro brano, intitolato «48», dedicato ai padri divorziati e al limite di tempo imposto agli uomini separati per poter vedere i propri figli. Loro ci speravano maggiormente dopo le dichiarazioni di Pippo Baudo, secondo le quali si sarebbe puntato su canzoni inerenti a temi di attualità: “Siamo comunque felici di poter dare visibilità a questo problema; il testo racconta quale sia sofferenza nel vedere un figlio che periodicamente ‘sparisce’ dagli occhi e dalla propria vita”, hanno dichiarato.

Commenti (1)

  1. La mia sensibilità m’induce ad appoggiare in pieno, sia le parole di “48”, sia quello cui si riferiscono. Avendo letto adesso dell’esclusione del gruppo da quella bolgia che è il festival di Sanremo, nonostante, lo stesso avesse composto una canzone inerente al tema, non posso che biasimare sia, Baudo, sia ogni altro che si metta a baluardo di grossi inderessi. Giovanni Matteoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>