Gianluca Grignani, testo e video del nuovo singolo “Le scimmie parlanti”

di Blogger Commenta

È stato pubblicato il video ufficiale del nuovo singolo di Gianluca Grignani “Le scimmie parlanti”, il quarto estratto dal suo ultimo album “Natura Umana”, dal quale sono già stati pubblicati “Un ciao dentro un addio”, “Sguardi” e il brano omonimo del titolo. Ci sono anche grandi sorprese per le migliaia di fan del cantautore milanese, quest’anno compie quarant’anni, esattamente ad aprile, per festeggiarlo sta organizzando un concerto per il prossimo 12 luglio.

La location dello speciale concerto di Gianluca Grignani è lo Stadio Brianteo di Monza, ovviamente, non racconta nulla della scaletta, l’unica indiscrezione che il cantautore ha voluta dare è che i sarà una parte acustica che vedrà la partecipazione dei Corona Events, con i quali è nata una collaborazione del tutto casuale:

“Li ho visti lavorare, li ho conosciuti e ci siamo piaciuti reciprocamente. È un’esperienza che faccio anche io per la prima volta ma come ho già visto in prova Corona Events utilizza la musica per creare emozioni ed è quello che voglio di più in un mio concerto, emozionare. Ci sarà un connubio tra me e le loro immagini, i loro personaggi e le loro coreografie e la mia musica: un esperimento piuttosto insolito per l’Italia”.

Tornando al nuovo singolo “Le scimmie parlanti”, il cui video ufficiale è stato pubblicato dal TgCom24, come spiega Gianluca Grignani, vuole essere un’accusa rivolta a media, commentatori tv, opinionisti e politici, onnipresenti nei talk televisivi creando solo un inutile frastuono, come spiega al TgCom24. Torna nel video il coro dei bambini già presenti nel video Sguardi.

Testo nuovo singolo “Le scimmie parlanti” di Gianluca Grignani
Sos sos mi sentite chiedo aiuto
Se sai cosa voglio dire o no
Qualcosa qui non va più
Tengo la rotta ma cado giù
senza ali non va
precipito
Io e la mia faccia da clown
Che non riflette più tra le scimmie parlanti in tv
io che non so più chi sono in mezzo a questo frastuono
che trasformo per rabbia in un tuono
Perdono
Chi sono
Vado giù vado giù
Tocco il fondo da quassù
Forse si avrei dovuto però
Mi vedete laggiù
Sono io quel punto nel blu
Che si avvicina sempre di più
Oltre l’idea di un attimo che esplode
Oltre a me esistono altre cose
Io e la mia faccia da clown
che non riflette più tra le scimmie parlanti in tv
io che non so più chi sono in mezzo a questo frastuono
che trasformo per rabbia in un tuono
Perdono perdono
Ma baby siamo io e te e restiamo in piedi
In questo pazzo pazzo mondo
Si baby tu pensa solo a me e allora vedi che tutta questa angoscia sparirà
Io e la mia faccia da clown
Che non riflette più tra le scimmie parlanti in tv
io che non so più chi sono in mezzo a questo frastuono
che trasformo la rabbia in un tuono
Io e la mia faccia da clown
Che non riflette più tra le scimmie parlanti in tv
ci fai ci sei allright…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>