Festival di Sanremo 2012, Emma Marrone vince senza sorprese

di Blogger 5

Nulla ha potuto contro il televoto il parere della sala stampa e di chiunque altro, Emma Marrone ha trionfato al Festival di Sanremo 2012. L’anno scorso era riuscita a superarla solo Roberto Vecchioni, impossibile pensare il contrario, ma la coppia vincente si è riformata ed è arrivata puntualmente la vittoria, Non è l’inferno, il brano che ha conquistato la palma, è stato infatti scritto da Kekko Silvestre dei Modà.

La canzone di Emma Marrone parlava del ciclone crisi che ha coinvolto l’Italia, e non solo, chi ha lavorato una vita intera, non sa cosa accadrà nei prossimi anni, ed i giovani reclamano a gran voce di poter vivere dignitosamente, un lavoro, una famiglia e dei figli, il corso naturale della vita di ognuno di noi, questo diceva la canzone.

Arisa e Noemi parlavano d’amore, la sofferenza per un amore finito, la sconfitta a metà cantava Arisa, e quelle parole inutile da dire quando si è alla fine di Noemi. Due brani molto intensi che hanno dovuto cedere il passo ad una realtà ben più triste di un amore.

Un podio al femminile come non succedeva da anni, il futuro è donna, vien da dire, e tutte e tre il prodotto televisivo dei talent e dintorni, Emma Marrone arriva da Amici, Noemi da X Factor e Arisa da giudice del talent ex di Rai Due, tre donne molto diverse fra loro, tutte con tanta grinta e voglia di trasmettere qualcosa con la loro musica. Capaci di scherzare fra loro e fare le imitazioni in attesa di conoscere l’esito del televoto.

Vincono dunque i talent, e non si può smentire, vincono quelli di Mediaset, ed ancora di più Maria De Filippi con il suo Amici, in quattro anni, tre suoi pupilli hanno vinto, Marco Carta, Valerio Scanu ed Emma Marrone. Ma non è finita, Alessandro Casillo, vincitore della sezione giovane, nasce ad un altro talent show di Canale 5, “Io canto”, e pupillo di Gerry Scotti e Roberto Cenci.

È finito anche quest’anno il Festival di Sanremo, fra tante polemiche, i sermoni di Adriano Celentano, il playback di Loredana Bertè e Gigi D’Alessio, le parolacce di tutti, Luca e Paolo in testa, e la farfallina di Belen Rodriguez che ha occupato le pagine dei giornali molto più delle canzoni, ed un ineguagliabile Rocco Papaleo, la vera scoperta, si sta forse già pensando alla prossima edizione, senza Gianni Morandi e Gianmarco Mazzi che ha dato le dimissioni rivolto già al serale di Amici.

Commenti (5)

  1. Strapotere femminile! Brava Emma!

  2. Ma che televoto. Si sapeva dall’ anno scorso che avrebbe vinto, quando la fecero arrivare seconda, per spezzare un po’ la catena mariana che vede i defilippini vincere senza merito. I partecipanti delle edizioni precedenti al sodalizio amici-sanremo avranno una bella centrifuga di palle.

  3. @Aldo, strapotere di mediaset, e della de filippi. Le minuscole sono volute. 🙂 .

  4. @Alfredo, perdona la distrazione. 😀 .

  5. Un obrobrio! Ma si puo sapere come si fa a considerare belle canzoni quelle cantata da Emma, Amoroso, Modà…sono tutte uguali! Sia dal punto di vista della costruzione armonica che melodica e testi sempre stralagnosi. In Italia la cultura musicale ormai non è neppure più in coma, come qualche anno fa…è proprio morta. Salviamo Bersani, Caparezza e pochi altri. Patria del bel canto…addio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>