Festival di Sanremo 2012, Nina Zilli il testo di “Per sempre”

di Redazione 393 views0

Spread the love

La prima partecipazione di Nina Zilli alla kermesse sanremese, risale a due anni fa, era subito piaciuta, per quel suo modo di cantare e di agghindarsi, in pure stile retro’, aveva anche ricevuto il prestigioso Premio della critica per le nuove proposte. Al Festival di Sanremo 2012 torna con il brano Per sempre, lei stessa lo definisce una ballata d’altri tempi che parla di una storia d’amore finita male, una canzone strappamutande.

Qualcuno dice che Nina Zilli potrebbe anche vincere il Festival di Sanremo 2012, comunque vada, rivedremo la cantautrice piacentina sul piccolo schermo, questa volta sarà su Mediaset, dove affiancherà Giorgio Panariello nello show che segna il grande rientro del comico, lei dovrebbe interpretare Mina, come dice lei stessa, non sa cosa succederà ma è ansiosa di fare questa nuova esperienza.

L’italiana nel mondo è “Never never never”, traduzione italiana di “Grande, grande, grande” portata al successo da Mina, cantata in coppia con Sky, ex vocalist dei Morcheeba.

Testo di “Per Sempre” di Nina Zilli
Se un giorno tu
Tornassi da me dicendo che
È stato un errore
Lasciarmi andare lontano lontano da te
Se un giorno tu
Parlassi di me
Dicendo che
Sono il tuo rimpianto e non riesci a dormire
Allora ti direi
Stavolta sarebbe per sempre
Non importerebbe niente se
Le parole tue
Mi hanno fatto male ma tanto vale che
Stavolta sia per sempre
Perché l’orgoglio in amore è un limite
Che sazia solo per un istante e poi
Torna la fame
Se un giorno tu
Sentissi che c’è qualcosa che
Non ti sai spiegare non ti lascia andare
Non chiedere a me
Neghi la verità
Ora che non ti serve piangere
Puoi lasciarti cadere
Dimenticare non basterà
Ma illudimi che sia per sempre
Non importerebbe niente se
Le parole tue
Mi hanno fatto male ma tanto vale che
Stasera non cedo a niente
Perché se perdo in amore perdo te
Che accendi il mondo per un istante e poi
Va via la luce
E so che è stupido pensarti diverso
Da ciò che sei realmente
Di quello che ho dato non ho avuto indietro
Neanche quel minimo
Per cui valga la pena di star male
Mentre affoghi nei tuoi errori
E cerco di capire l’irrefrenabile
Bisogno di cercare amore
In quel terreno che è fertile neanche a
Morire
E invece di morire ho imparato a respirare
Per sempre uh yeah
Le parole tue
Mi hanno fatto male ma tanto vale che
Stavolta non dirò niente
Perché l’orgoglio in amore è un limite
Che sazia solo per un istante e poi
Torna la fame

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>