Festival di Sanremo 2012 Giovani, Dana Angi testo e video “Incognita poesia”

di Redazione 398 views0

Spread the love

Dana Angi è una delle finaliste scelte fra i 60 ammessi al Sanremo Social Day, al Festival di Sanremo 2012 nella categoria giovani, canta un brano inedito Incognita poesia, ha una volce molto profonda che sa modulare in modo particolare. Nata in Bretagna, è molto legata a quella terra, del brano sanremese la giovane artista dice che la rappresenta e che racchiude tutti i paesaggi della terra amatissima. La canzone può essere interpretata in vari modi, a seconda di come si riesce a leggere tra le righe.

Tra i miti di Dana Angi ci sono Mina, Edith Piaf e Madonna, anche se canta un genere completamente diverso dal suo, si sente molto affascinata dal personaggio. Sul palco del Festival di Sanremo 2012 canterà accompagnadosi con il pianoforte. Non ho casa discografica, non ha produttori alle spalle e nemmeno edizioni, quindi non si aspettava di far parte dei finalisti. Il suo sogno è incidere un album e poi partire per un tour.

Testo “Incognita” poesia di Dana Angi
Così fra fulmini
Tu vivi me
Così un giorno sei ma non con me
Così, così, così
Il mio bivio
Arrancato fra sassi di nuvola
Così, così così
Ci sei
Fra un credo ed un e si
Ci sei
E così mi riaggomitolo e attorciglio
E risplendo fra rami di pura magia
Di realtà e finzione
E così mi accarezzo e volo
E ricordo in quel gioco follia divina
Perché soldati i brividi mi attraversano tormentano senza spazio con una fine
Perché macchinari di emozioni mi attraversano sconvolgono senza spine senza fine
Senza fine
Senza fine
Così fra angeli trasudi di civiltà
E così fra alberi ardi di verità la tua
Così così così
Fra veli nasci spegni e fermenti da te
Così così così
Fra uomini bambino ghiaccio sei
E così vesto rivesto e spoglio in gocce di incognita poesia
E così mi abbandono stagiono fervoro negli sguardi nati da pieni e animali
Perché soldati i brividi mi attraversano tormentano senza spazio con una fine
Perché macchinari di emozioni mi attraversano sconvolgono senza spine senza fine
Senza fine
Senza fine
Ci resta che cantare
Rattattarattarata rattattaratataratata

Video “Incognita poesia” di Dana Angi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>