Da qualche giorno è uscito il nuovo album degli Aram Quartet intitolato: “Il Pericolo Di Essere Liberi”

di Redazione 291 views2

Spread the love

Antonio Maggio, Raffaele Simone, Antonio Ancora e Michele Cortese meglio conosciuti come gli Aram Quartet sono un quartetto di cantautori con la fatica addosso. Sono le classiche persone che si sono messe in gioco arrivando così tanto in alto dove non si potrebbe arrivare. Gli Aram Quartet vincitori della prima edizione del Talent Show più visto dagli Italiani: “X factor” presentano il loro nuovo album intitolato: “Il Pericolo Di Essere Liberi”. Anche pur non essendo un gruppo ancora noto bisogna dare spazio ai giovani in modo che possano anche loro esprimere tutto quello che pensano attraverso la musica. Questa è la lista dei brani del nuovo album dei Aram Quartet.

La tracklist:
01 – Il pericolo è il mio mestiere
02 – Oggi voglio bene al mondo
03 – Licenza per uccidere
04 – L’amore tutto può
05 – Il futuro non è più quello di una volta
06 – E’ già domenica
07 – Rita non ha pietà
08 – Troppo bella per me
09 – Come quando fuori piove
10 – 100 favole fa
11 – Conto fino a tre
12 – Lettera dal fronte

Video Aram Quartet – Il Pericolo è Il Mio Mestiere (Live X Factor)

Commenti (2)

  1. Gli Aram Quartet non sono ancora noti al pubblico italiano perché non viene fatta loro sufficiente pubblicità alle radio e alla televisione. Avrebbero bisogno di più spazio che invece viene dato a cantanti meno talentuosi di loro. Il loro ultimo Cd è splendido!!!

  2. Finalmente il ritorno degli Aram Quartet!
    Chiaramente ho già il loro cd, che considero davvero uno splendido lavoro!
    Bravi Aram! Questi si che sono talento e musica!
    Speriamo in una buona promozione della Sony, così sono sicura potrete arrivare in alto!
    Complimenti ancora…e a presto con il tour, che non vediamo l’ora inizi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>