Elio e Le Storie Tese Tour 2008-2009 Date concerti Novembre 2008 e Gennaio-Febbraio 2009

di Blogger 1

Elio e Le Storie Tese Tour 2008-2009 Date concerti Novembre 2008 e Gennaio-Febbraio 2009Elio e Le Storie Tese Tour 2008-2009 Date concerti Novembre 2008 e Gennaio-Febbraio 2009

Torna il Concerto Mostruoso di Elio e Le Storie Tese: un tour sulle note dell’opera neogotica Frankenstein.

DATE CONCERTI-SPETTACOLO TOUR 2008-2009 ELIO E LE STORIE TESE
18 – 23 novembre 2008 – Roma (Teatro Ambra Jovinelli)
15 gennaio 2009 – Asola (Teatro San Carlo)
17 gennaio 2009 – Argenta (Teatro dei Fluttuanti)
22 gennaio 2009 – Bari (Teatro Team)
3 febbraio 2009 – Firenze (Teatro Comunale)
4 febbraio 2009 – Lucca (Teatro del Giglio)

Elio, che dichiara di ispirarsi a Lelio Luttazzi, racconta il suo approccio allo spettacolo in questo modo: “Mi piace mettermi alla prova su terreni diversi dal solito. La classica e l’ orchestra di fatto sono un ritorno al passato perché sono partito da lì. Inoltre nello spettacolo, oltre al Frankenstein di Gruber canto un pò di canzoni di Elio e le Storie Tese accompagnato dall’ orchestra; il che, ho scoperto, ne valorizza il testo. Quindi non si tratta poi di grandi novità per me.”

Scritta dal compositore e direttore d’orchestra austriaco tra il 1976 e il 1977, con la metrica tipica delle poesie per bambini, il Frankenstein è una rielaborazione del personaggio creato dalla fantasia di Mary Shelley in un mix di ironia caustica e humor nero, tra Berg e Stravinsky, i Beatles e il Kabarett di Weimar. I mostri-incubi infantili sono un doppio velato dei mostri della politica che la fanno sempre franca, tra i quali fa capolino solo brevemente lo “scienziato folle”, il testo-matrice risale d’altronde ad anni di forte coinvolgimento sociale.

Da divertirsi, è garantito, ce n’è per tutti: per il pubblico e per Elio !
Ad accompagnare Elio sarà l ’Istituzione Sinfonica Abruzzese composta da trenta musicisti e diretta da Danilo Grassi.

Commenti (1)

  1. Ma i biglietti dove si possono acquistare? O_O

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>