Tre anni fa moriva prematuramente Amy Winehouse

di Federica Guarneri 1

Sono passati ormai tre anni da quel tragico pomeriggio di Luglio in cui Amy Winehouse lasciò questa terra. Il mondo ancora la ricorda con emozione, canticchiando di tanto in tanto i suoi pezzi ed immaginando un 2014 con la sua musica.

Amy Winehouse debuttò nel mondo della musica nel 2003 con l’album Frank, ma il vero successo arrivò nel 2007, con l’uscita del secondo album Back to Black. Il disco, trainato da singoli di successo come Rehab, Love Is a Losing Game e l’omonima traccia Back to Black scalò velocemente le classifiche mondiali, ottenendo un successo che la portò fino alla vittoria di cinque Grammy Awards nel febbraio del 2008.

Il 20 luglio 2011, tre giorni prima della sua morte, cantò all’iTunes Festival London durante l’esibizione con Dionne Bromfield, questa fu la sua ultima apparizione in pubblico. Alle 15:53 del 23 luglio 2011, la cantante venne trovata morta nel letto della sua casa al numero 30 di Camden Square, da una sua guardia del corpo. Nel 2010, la Winehouse fede domanda per l’adozione di una bambina caraibica. La richiesta venne accolta, ma la bambina non andò mai a vivere con Winehouse, poiché nel periodo in cui si doveva trasferire coincise con quello nel quale Amy venne trovata senza vita.

Photo Credits | Getty Images

Commenti (1)

  1. Come sempre ad andarsene sono sempre i più grandi! Peccato avrebbe potuto donare al mondo ancora moltissimi capolavori!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>