Raf, testo e video del nuovo singolo “Un’emozione inaspettata” il primo estratto da “Numeri”

di Blogger Commenta

Il primo singolo estratto dall’ultimo album di Raf, uscito lo scorso maggio è “Un’emozione inaspettata”, un brano dedicato all’amore, come quasi tutte le canzoni del cantautore di origine foggiane, orecchiabile, un amore profondo che fa tornare alla vita, con molte note di ottimismo, diverso da altri in cui il dolore era protagonista, nessun tormento, ma voglia di amare, lo si capisce subito dalle parole che ha scritto insieme alla sua compagna Gabriella Labate con la quale convive da oltre vent’anni, dunque niente di personale.

La firma di Gabriella Labate che compare nel brano “Ogni piccola cosa” contenuto nell’album “Numeri”, spiega lo stesso Raf, arriva perché nel brano ha tenuto conto della sua vita quotidiana, delle loro conversazioni, non si è seduta a tavolino con lui, ma ha collaborato ed era giusto dunque nominarla.

Il video ufficiale di “Un’emozione inaspettata”, titolo forse un po’ scontato ma non lo sono le parole, è stato pubblicato in anteprima dal Corriere della sera, l’unico protagonista è lui che sembra fare delle acrobazie, cammina sui muri, si rotola sulle pareti di casa, il ritmo, le parole, tutto spinge ad avere fiducia nell’amore, per chi ci crede, trasmette sicurezza e serenità. Tutto condito dalle emozioni che Raf ha sempre trasmesso con la sua musica.

Testo “Un’emozione Inaspettata” – nuovo singolo Raf

Sei un’emozione inaspettata
un sogno indescrivibile
la sensazione più delicata
profonda e così semplice
ringrazio il cielo
per la gioia pura
che ora tu
regali a me
come pioggia fertile
scendi a gocce piccole
disseti una vita
che si era inaridita
pur restando immobili
presto scivoliamo via
infinite distese
sorvoliamo
Ad occhi chiusi
tuffandoci come angeli
e come due innamorati
felici di perdersi
in fondo all’anima
e questa canzone
così come tante
sarebbe trascurabile
ma ogni parola
cercata nel cuore
è un segno indelebile
ringrazio il cielo
e la fortuna
di quel giorno che
incontrasti me
come terra fertile
pioggia a gocce tiepide
sostieni una vita
già rifiorita
rimanendo immobile
corri per le orbite
infinite mi porti
nel tuo sole
colpiscimi, sorprendimi, accendimi
linfa dei miei sistemi
abbracciami e stringimi
che notte non verrà
e se per la prima volta
io ti incontrassi adesso
son sicuro che in un lampo
ti amerei lo stesso
come pioggia fertile
scendi a gocce piccole
disseti una vita
che sembra rinata
pur restando immobili
presto scivoliamo via
infinite distese
sorvoliamo
colpiscimi, sorprendimi perché tu sei
linfa nei miei sistemi
abbracciami e stringimi
che notte non verrà
che notte non verrà mai

Video “Un’emozione Inaspettata” – nuovo singolo Raf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>