DJ Tim Bergling, per gli amici… Avicii!

di L. F. Commenta

Avicii ha scelto personalmente il suo nome d’arte anche se ne ha usati altri come Tim Berg e Tom Hangs. Giovanissimo ma ha già pubblicato diversi singoli di successo tanto da poter chiedere cifre astronomiche per ogni sua esibizione…

Credit: foto gentilmente concessa da Universal Music Group

Il suo nome d’arte arriva dall’inferno, infatti, nel buddismo, avicii è il livello più basso degli inferi. 
Tim Bergling sentì parlare di questo termine da un suo amico e da allora non l’ha più scordato. Viene dalla Svezia ma, caratterialmente, non è per nulla freddo. Anzi, Avicii è un DJ che mette molta passione nel proprio lavoro e non solo. Arriva sulla scena musicale all’età di 18 anni, nel 2011, e conquista subito il mercato musicale grazie a un paio di hit. Tra le altre cose, impressionante per la sua giovanissima età, ha co prodotto Sunshine con uno dei miti del panorama musicale: David Guetta, per cui ha ricevuto una nomination ai Grammy. Oggi Avicii per una serata a un festival chiede circa 170mila dollari, anche per questo Forbes l’ha inserito nella lista dei DJ più pagati dell’anno ma il denaro non è tutto per il giovane svedese anzi, pare avere un cuore d’oro e lo dimostra con la sua partecipazione al progetto “The House of Hanger Tour” che, tradotto liberamente, significa, musica house per sconfiggere la fame. Avicii, infatti, ha deciso di sensibilizzare gli Stati Uniti sul problema della fame e di donare un milione di dollari a Feeding America, l’organizzazione no profit statunitense che con quei soldi fornirà circa 8 milioni di pasti a chi ne ha bisogno. Tanto successo, chiaramente, ha dei prezzi da pagare… specie per quanto riguarda i rapporti con i colleghi: è nota, infatti, la lite scoppiata con Leona Lewis. Avicii, ha accusato Leona di aver usato la base del suo disco “Penguin”, per “Collide”. Dopo una serie di botte e risposte e la richiesta dello svedese di far ritirare il pezzo della Lewis. Questo uno dei tanti tweet (tradotto) del giovane Avicii sul famoso social Network: “Sono contento di aver risolto FINALMENTE situazione con Leona. La musica è la risposta!”. Insomma, il “piccolo” della musica l’ha spuntata sulla più “navigata” Leona trovando addirittura un punto d’incontro tra i due. E chissà cosa pensano di lui altri due mostri sacri come Katy Perry e Lady Gaga! Era già prevista una guerra all’ultimo sangue tra le due regina ma nessuno aveva messo in conto “il terzo incomodo”. Tra “Roar” e “Applause”, infatti, ha vinto Avicii con la sua “Wake Me Up”! E questo è solo l’inizio… attendiamo di vedere i numeri che farà grazie al suo album di debutto (uscito lo scorso 17 settembre) “True”!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>