NICCOLÒ FABI DONA “L’AMBULANZA LULÙ”!

di Redazione Commenta

L’ambulanza di Lulù è la prima in Italia dedicata al trasporto Ecmo (ossigenzazione extrameccanica a membrana) dei neonati e dei pazienti in età pediatrica in tutto il Centro-sud del paese. Il nuovo veicolo è stato regalato all’ospedale pediatrico Bambino Gesù dal cantautore romano Niccolò Fabi e dalla sua compagna Shirin Amini.

Credit: immagine tratta dal sito www.calderinimusicservice.it

Commozione indescrivibile durante la cerimonia per il battesimo dell’”ambulanza Lulù” per Niccolò Fabi e la sua amata compagna Shirin Amini. La coppia ha da tempo istituito la fondazione “Parole di Lulù” in memoria di Olivia “Lulùbella”, la loro figlia tragicamente scomparsa a soli 22 mesi per una meningite fulminante nel luglio 2010.

All’ospedale Bambino Gesù arrivata quindi, finalmente, l’ambulanza “speciale” esclusivamente dedicata al trasporto in Ecmo dei neonati e dei pazienti in età pediatrica in tutto il centro-sud del paese. “L’ecmo mobile” è stata concessa in comodato d’uso, dal ministero della Salute, all’ospedale pediatrico e i fondi necessari per l’allestimento delle strumentazioni interne sono stati raccolti, appunto, dalla Fondazione “Parole di Lulù”. A commentare il fatto ci pensa proprio l’artista romano, con parole semplici, toccanti e piene di dignità: “Tre anni fa abbiamo perso la nostra bimba perché non c’era un’ambulanza così – ha spiegato Fabi – È bellissimo, emozionante, soprattutto oggi perché rappresenta una piccola vittoria di alcune individualità rispetto alla lentezza del sistema. Per noi tornare in questo piazzale tre anni dopo con l’ambulanza che porta il logo dell’associazione è una emozione infinita per tutta l’energia positiva che si è generata da un dolore”.

L’Ecmo è una tecnica di circolazione extracorporea che permette di sostituire per periodi più o meno lunghi le funzioni fisiologiche del cuore e/o del polmone, in attesa del loro recupero dalla malattia. Proprio per garantire assistenza a bambini ricoverati in altri nosocomi, il ministero ha quindi concesso in comodato d’uso a 5 centri italiani selezionati, tra cui il Bambino Gesù, altrettante ambulanze “speciali”. Di queste, quella della struttura romana, è l’unica con una dotazione esclusivamente a uso pediatrico.

Niccolò e Shirin… avete tutta la nostra stima e affetto, speriamo che in molti vi prendano a esempio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>