MORGAN, I GUAI CON LA DROGA NON FINISCONO!

di L. F. Commenta

Non ancora confermato per la nuova edizione di “X Factor” e ancora scottato per l’esclusione all’ultimo Festival di Sanremo… per Marco Castoldi, in arte Morgan, i problemi sembrano davvero non finire qui! L’artista è di nuovo nei guai per via della droga. Il celebre artista, infatti, è stato rinviato a giudizio con l’accusa di favoreggiamento proprio per una vicenda di droga.

Ma veniamo alla storia… nel novembre del 2011 un uomo, uruguaiano, viene arrestato davanti alla casa di Morgan in possesso di 3 grammi di cocaina. L’uomo dice di avere un appuntamento, per un impegno lavorativo, con l’artista. Morgan viene quindi interrogato dalla polizia giudiziaria dichiarandosi, chiaramente, estraneo al possesso della droga da parte del suo visitatore. Le indagini però non si fermano, arrivando così al rinvio. Di mezzo ci si mette anche uno scatto pubblicato da Novella 2000… Nella foto in questione si vede il cantante prendere dalla cassetta delle poste una “bustina sospetta”. Nulla di grave ma sicuramente non d’aiuto vista la posizione traballante di Morgan

Una tegola che vede oscurare uno dei periodi più belli nella sfera intima dell’artista. Infatti, da poco di nuovo padre (di Lara, nata dalla chiacchieratissima relazione con Jessica Mazzoli) Morgan, piuttosto che dedicarsi alla sua piccola bambina, deve pensare a difendersi da accuse davvero pesanti. E questo a 3 anni dall’intervista sconvolgente che l’artista rilasciò a un noto mensile. Intervista che, già allora, gli costò la partecipazione (ancora) a Sanremo 2010. Quelle rivelazioni shock furono poi contestate e smussate dallo stesso Morgan ma, oggi, tornano prepotentemente alla ribalta.

In attesa di conoscere la verità o, almeno, il verdetto della giuria… vediamo quale altra sorpresa ci riserverà l’eclettico cantautore!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>