Rock in Roma 2013, i primi nomi del festival rock di luglio

di Blogger Commenta

Un concentrato di rock puro che andrà in onda il prossimo anno, come vuole la tradizione a luglio, parliamo del Rock in Roma 2013, una vetrina internazionale molto ambita. In pochi anni è diventato forse uno dei più importanti in circolazione e, per il prossimo anno, ci sono già i primi nomi della kermesse che coinvolge molti generi musicali, dal metal, all’hip hop, passando dall’elettro-dance, al dub e reggae.

Gli anni passano, il festival del rock acquisisce sempre più potenza, così Roma sta diventano una delle capitali del rock in Europa, in grado di ospitare gli artisti migliori del panorama musicale italiano e mondiale.

La tradizionale location all’Ippodromo delle Capannelle, ha ospitato i grandi nomi della musica rock: RADIOHEAD, THE CURE, THE BEACH BOYS, BEN HARPER, PLACEBO, KASABIAN, SKUNK ANANSIE, LENNY KRAVITZ, INCUBUS, THE CRANBERRIES, SNOOP DOGG, CYPRESS HILL. Non sono mancati i nostri FRANCO BATTIATO, LITFIBA, NEGRITA, SUBSONICA, DANIELE SILVESTRI, BAUSTELLE, AFTERHOURS, NINA ZILLI, CAPAREZZA, ELIO E LE STORIE TESE.

La crescita della proposta artistica fa sperare in un Rock in Roma 2013 ancora migliore, i numeri e la presenza del pubblico ne sono quasi la certezza. Da poco sono stati annunciati, infatti, già 2 grandi nomi: DEEP PURPLE e MARK KNOPFLER. A breve si aggiungeranno altri nomi.

Tecnologia e comunicazione digitale hanno avvicinato culture, pensieri e idee, anche la musica non ha più frontiere, ecco perchè il Rock in Roma 2013 vuole proseguire con il suo progetto di unire generazioni e generi musicali. Tra le novità nuove aree concerto con più stage, più musica, più emozioni.

Il Rock in Roma 2013 è prodotto dalla THE BASE S.r.l., con la direzione artistica di Sergio Giuliani e Maxmiliano Bucci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>