Gianna Nannini, cade dalla bicicletta, ferma per due mesi

di Blogger Commenta

Incidente in bicicletta per Gianna Nannini, per colpa di un cinghiale, cade dalla sua mountain bike e si frattura un piede. Succede anche ai vip, insomma. Ma per la cantante toscana un attimo distrazione le costerà il rinvio di molti impegni di lavoro. Come d’abitudine di Gianna Nannini, prima di qualsiasi impegno, ama ritirarsi nella sua casa sulle colline del senese.

Gianna Nannini ha troscorso un’estate tranquilla con la piccola Penelope, sempre in splendida forma, nonostante il trascorrere degli anni, è stata fotografata anche in topless, e poco aveva da invidiare alle ragazze più giovani. Dopo sole e mare, ha pensato di fare una passeggiata sulle colline senesi per cercare un angolo di tranquillità prima di partire per Londra.

All’improvviso, sbuca dal niente un cinghiale che le taglia la strada, per evitarlo, ha perso l’equilibrio, caduta rovinosamente a terra, si è procurata una frattura al piede. La prognosi è di 60 giorni di riposo assoluto più tre settimane di fisioterapia.

Il doloroso contrattempo di fine estate, costringe Gianna Nannini a rinviare tutti i suoi progetti, per il momento non potrà partire per Londra per realizzare il nuovo album, con il conseguente ritardo di almeno un paio di mesi di tutto quanto gravita intorno alla registrazioni di un album, la promozione e quant’altro. Uno slittamento che la mette in difficoltà ma, come si dice, tutto è bene quel che finisce bene.

Per il momento Gianna Nannini non ha rilasciato nessuna dichiarazione, a parlare per lei un comunicato stampa che annuncia l’incidento e lo slittamento dei progetti a data da destinarsi. Anche il nuovo album sarà registrato nei celeberrimi Abbey Road Studios di Londra, dove è stato realizzato l’ultimo album di successo della rocker senese “Io e te”, il diciassettesimo della sua carriera, uscito a gennaio dello scorso anno, su etichetta Sony, ancora nei primissimi posti delle classifice ufficiali di vendita.

Non si sa ancora nulla del nuovo album di Gianna Nannini, il precedente conteneva 11 inediti ed una cover di Domenico Modugno. Fra gli inediti anche “Ti voglio tanto bene”, dedicato alla piccola Penelope, scritto con l’aiuto della scrittrice Isabella Santacroce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>