Adele, 6 Grammy ed il nuovo singolo “Rumors Has It”

di Blogger Commenta

Dopo la forzata pausa di Adele, a causa di una infezione alle corde vocali, un intervento molto difficile, per fortuna andato a buon fine, la cantante è tornata alla grande. Uno straordinario trionfo ai Grammy Awards 2012, dove ha vinto 6 premi tra cui i prestigiosissimi Album e Song of the Years, nel frattempo, è uscito il nuovo singolo, sempre estratto dall’album “21”, nelle classifiche ufficiali di vendita da oltre un anno, “Rumors has it”, che segue altri tre singoli di successo, tutti nei primi posti delle classifiche, “Rolling in the Deep”, “Set Fire to the Rain” e “Someone Like You”, in quelle italiani è entrato anche “Turning table”.

Nel giorno di San Valentino, in Inghilterra è stato ufficialmente reso noto che la canzone inglese più romantica dell’ultimo anno è ma stata cantata in radio, televisione e club è “Make you feel my love”, cover di Bob Dylan che fa parte della tracklist di “19”, altro eccezionale successo di Adele, che rappresenta l’album di debutto.

Ma Adele, a differenza di altre colleghe che per cavalcare l’onda del successo si ripropongono in tutte le salse, ha già annunciato che dirà addio alle sene per almeno cinque anni, vuole godersi il suo fidanzato, e la famiglia. La cantante inglese è appena apparsa sulla copertina di Vogue America in cui appariva in tutta la sua bellezza e sensualità, lontana dagli schemi di perfetta forma fisica che vogliono una donna pressoché anoressica, lei ha le curve morbide, ma Karl Lagerfeld l’ha duramente attaccata definendola troppo’ rotondetta.

A lei poco interessa, Adele si piace e piace così, gli invidiosi parlino pure, lei pensa a dedicarsi anima e corpo ad amore e famiglia. Vuole continuare a costruire un futuro con il fidanzato Simon Konecki per niente disposta a coltivare solo la sua carriera come ha fatto in passato: “Puntare tutto sul lavoro come ho fatto in passato mi ha fatto soffrire e mi ha spezzato il cuore”.

Che possiamo aggiungere, solo in bocca al lupo, Adele.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>