X Factor 5, eliminato Davide, Morgan attacca Rai

di Blogger Commenta

Avrà anche cambiato rete Morgan, ma i suoi monologhi resta sempre uguali, questa volta a scatenare una lunga diatriba è stata la decisione che ha dovuto prendere su due piedi a proposito dell’eliminazione di uno dei suoi concorrenti, o meglio, ha dovuto scegliere chi dovesse abbandonare X Factor 5 fra due sue protetti, Davide e Valerio, la scelta spettava a lui ma, evidentemente indeciso, si è preso del tempo, iniziando una serie di argomentazioni che, a tratte sconcertano, a tratti danno l’impressione di un deja vu, lascia la sua postazione di giudice,fra gli applausi del pubblico, poi rientra.

Con qualcuno doveva sfogarsi, dunque, parte con una difesa di Sky per poi sferrare un attacco alla Rai, così sproloquia Morgan:

“Io non voglio eliminare nessuno dei due e non voglio neanche eliminare me stesso. Se fossi interessato a eliminare me stesso non sarei venuto qui, sarei rimasto in RAI. Ma invece io ho mollato, alla RAI, prima che uscisse lo scandalo della droga. E sapete perché? Perché là era tutto finto. In Rai era tutto finto. E’ qui che le cose sono vere, io amo la verità. Io amo il brivido della verità. Io amo il brivido della verità e amo anche questi due ragazzi, perché loro sono veri, giovani e puri. E infatti anche loro sono qui con me. E ci stiamo giocando tutto, insieme, ancora, per l’ennesima volta. Io un po’ più vecchio di voi, ma recidivo, ancora vado là dove c’è la verità. Io vi voglio tanto bene. Non elimino nessuno di voi. Non so cosa fare, anzi, so benissimo cosa fare, voglio dare un ennesimo brivido della verità”.

Alessandro Cattelan, conduttore di X Factor 5, sollecita il nome, Morgan, giusto per far uno, dice “Berlusconi”, parte l’applauso, e questa volta se la prende con gli autori che, secondo lui, lo hanno intrappolato:

“Ma che diavolo volete da me, vi ho fatto capire tutto. Vi ho già fatto capire tutto, cosa volete ancora? Giocare con me? Io sono disposto a giocare, ma perché continuate a essere così veri? Siamo nel mondo dello spettacolo, io volevo salutare proprio tutti quelli che collaborano a questo programma, gli autori. Il pubblico a casa, così vero. Lo vedo, lo sento. Questo concetto del televoto. Ma lasciamo decidere al pubblico così vero. Io mando in TILT, io. Mando in tilt perché voglio che il pubblico comandi. E’ ridicolo. Perché questo spettacolo è meraviglioso. Ed è ridicolo, il fatto che si giochi ancora con me, dopo tutto quello che già mi è successo. Andate a farvi benedire. Ancora con me ce l’avete? E con questi due poveracci? Ma che cavolo volete dallo show businnesa? Pazzi che non siete altro. Elimino… Valerio”.

Volevate che Simona Ventura non dicesse nulla all’amico? Certo che no ma, a sorpresa, difende la Rai:

“Ti voglio molto bene, però non era vero per niente che in Rai era tutto finto perché non avrei mai fatto un programma che era tutto finto. Quindi mi permetto, un’azienda come la Rai, di difenderla nel mio piccolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>