Piedavide Carone: il secondo singolo “Dammela la mano” estratto da “Distrattamente”

di Blogger Commenta

Il nuovo singolo di Pierdavide Carone, estratto da “Distrattamente”, il nuovo album del cantuatore pugliese uscite il 23 dicembre su etichetta Sony. Il brano ci fa ritrovare il solito Pierdavide Carone che affronta ironicamente l’argomento amore, così come l’abbiamo conosciuto ad Amici, capace di scrivere parole intense di amore e sentimenti, e bravissimo nel descrivere in modo divertente argomenti anche molto profondi, paradossi linguistici che contraddistinguono le sue canzoni.

Non mancano nel nuovo singolo “Dammela la mano” di Pierdavide Carone riferimenti equivoci, doppi sensi in chiave ironica che non sfociano assolutamente nel volgare. Vediamo testo e video di “Dammela la mano”.

Testo “Dammela la mano” – Pierdavide Carone

Non sono ruvido nei modi di fare
sono poetico se si tratta di cuore
e dico sempre fare l’amore
e allora allora allora perchè
non me la vuoi mai dare…. la mano
ho detto t’amo la prima volta al mare
perchè sapevo ti faceva piacere
ho detto tutto anche le cose più vere
e allora allora allora perchè
non me la vuoi mai dare…. la mano
in salute e in malattia
in ricchezza e in povertà
nella buona e nela cattiva sorte
finchè non ci separi la morte
dammela dammela dammela
dammela dammela dammela dammela la mano
dalla dalla dalla dalla dalla al tuo sovrano
dammela dammela dammela
dammela dammela dammela dammela la mano
dalla dalla anche se
son figlio figlio di un sultano
ora son io che ho smesso ormai di cercare
quell’elisir che non può dar mai dolore
ho smesso senza odio e senza rancore
e allora allora allora perchè
non me la vuoi mai dare…. la mano
in salute e in malattia
in ricchezza e in povertà
nella buona e nela cattiva sorte
finchè non ci separi la morte
dammela dammela dammela
dammela dammela dammela dammela la mano
dalla dalla dalla dalla dalla al tuo sovrano
dammela dammela dammela
dammela dammela dammela dammela la mano
dalla dalla anche
se son figlio figlio di un sultano
è avvenuta la congiunzione delle nostre mani
l’intersezione che rende
gli uomini al pari dei cani
la diagonalizzazione di un universo di falangi
(ahò ma parla come mangi)
dammela dammela dammela
dammela dammela dammela dammela la mano
dalla dalla dalla dalla dalla al tuo sovrano
dammela dammela dammela
dammela dammela dammela dammela la mano
dalla dalla anche se
son figlio figlio di un sultano
dammela dammela dammela
dammela dammela dammela dammela la mano
dalla dalla anche se
son figlio figlio di un sultano
…la mano

Video “Dammela la mano” – Pierdiavide Carone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>